Grande Ale Onlus

2014/11/28 – Articolo di Costanza Signorelli “Il sacrificio del nostro piccolo Ale…” – La nuova Bussola Quotidiana

Carissimi amici,
oggi, a sette mesi dalla “partenza” di Alessandro, c’è un altro bellissimo articolo online che parla di lui. Questa volta a scrivere è Costanza, una giovane mamma, moglie di un cugino di Luisa, che pur conoscendoci appena ci ha contattato scivendoci quanto sotto:
“Cari Luisa e Giorgio,
Sono Costanza, la moglie di Pietro. Ho seguito la storia di Alessandro e vostra da lontano, attraverso i racconti di Pietro, e, da vicino, attraverso la preghiera che io e Pietro vi abbiamo sempre offerto. Settimana scorsa Pietro mi ha portato il libro “Alessandro Maria: una storia di amore eterno”. L’ho letto in un giorno. Questo libro mi è entrato nel cuore: ho riflettuto a lungo sul senso del dolore, della sofferenza, sul valore della fede e della preghiera. Leggere questo libro – e quindi conoscere più da vicino la vostra storia – è stato per me imparare un poco di più cosa significa amare, cosa significa affidarsi a Dio, cosa significa offrire, cosa significa che Cristo ha vinto la morte. Mi è nato il desiderio di raccontare la vostra storia. Ho preparato un articolo, ci ho messo una settimana intera perchè scrivere è stato – nel mio piccolo piccolo – come attraversare il dolore di Alessandro e vostro, sino ad arrivare ad assaporare la Grazia della vostra straordinaria Fede. Rinsaldando la mia. Quando il mio direttore ha letto la vostra storia è rimasto molto molto colpito e mi ha chiesto se – invece dell’articolo – io vi possa intervistare. Vi prego di rispondermi davvero con la massima libertà. Grazie di tutto. Un caro saluto Costanza”.
L’articolo lo troverete qui: http://www.lanuovabq.it/it/home.htm ma per semplificare ve lo alleghiamo anche in copia.
E’ bello pensare che, tra le nostre lacrime di oggi, possa nascere un messaggio di Amore per tutti.

Grazie Costanza per la tua meravigliosa delicatezza e per la tua straordinaria capacità di averci guardato dentro e grazie a tutti voi che continuate a dimostrarci la vostra generosità ed ad abbracciarci con il vostro costante affetto.
Giorgio e Luisa

La Nuova Bussola Quotidiana 28.11.2014